Commercialista esperto associazioni culturali e sportive

ARTICOLO 30 DECRETO CURA ITALIA: INDENNITA’ LAVORATORI DEL SETTORE AGRICOLO

Analisi dell’articolo 30 del decreto Cura Italia che prevede un’indennità per i lavoratori del settore agricolo con contratto a tempo determinato

ARTICOLO 30 DECRETO CURA ITALIA: INDENNITA’ LAVORATORI DEL SETTORE AGRICOLO

L’articolo 30 del decreto “cura Italia” al primo comma prevede che agli operai agricoli, assunti con contratto a tempo determinato e non titolari di pensione, che nel 2019 hanno effettuato almeno 50 giornate effettive di lavoro agricolo, è riconosciuta un’indennità per il mese di marzo pari ad € 600,00; questa indennità non concorre alla formazione del reddito ai sensi del decreto del presidente della repubblica del 22 dicembre 1986 n. 917.

I PERMESSI LEGGE 104 DURANTE IL CORONAVIRUS

Analisi delle modifiche apportate dal decreto “Cura Italia” ai permessi legge 104

I PERMESSI LEGGE 104 DURANTE IL CORONAVIRUS

Con il decreto “cura Italia” Il Governo ha deciso di venire incontro anche ai cittadini lavoratori invalidi e alle loro famiglie, estendendo i permessi legge 104, che passano dagli attuali 3 giorni al mese a 12 giorni cumulativi per i mesi di marzo e aprile.

MODULO DI AUTODICHIARAZIONE PER GLI SPOSTAMENTI

Aggiornato al 17.03.2020 valido su tutto il territorio Nazionale

MODULO DI AUTODICHIARAZIONE PER GLI SPOSTAMENTI

In allegato il nuovo modello di autodichiarazione necessario per gli spostamenti su tutto il territorio nazionale aggiornato al 17.03.2020.

EMERGENZA PARTITE IVA AUTONOMI E GESTIONE SEPARATA - COVID 19

Cosa afferma il "Decreto Cura Italia"

  • 17 marzo 2020
  • Autore: Federica Bocale
  • Numero di visualizzazioni: 1307
  • 0 Commenti
EMERGENZA PARTITE IVA AUTONOMI E GESTIONE SEPARATA - COVID 19

In attesa della pubblicazione del nuovo Decreto sulla Gazzetta Ufficiale, la bozza di quest’ultimo comprende un provvedimento corposo ad ampio raggio, con interventi di sostegno per famiglie e imprese, ma anche medici e lavoratori.

Rinvio pagamento contributi previdenziali ed imposte , comunicati INPS e del Ministero delle Finanze e Bozza del Decreto

Misure a sostegno del sistema sanitario, delle famiglie e delle imprese a causa dell'emergenza coronavirus - covid-19

Rinvio pagamento contributi previdenziali ed imposte , comunicati INPS e del Ministero delle Finanze e Bozza del Decreto

In attesa del decreto legge definitivo con le misure a sostegno del sistema sanitario nazionale, delle famiglie e delle, il Ministero delle Finanze e l'Inps hanno preannunciato con comunicati stampa il rinvio della scadenza di versamento del 16 marzo.

Iva sulle caparre si o no?

In caso di acquisto di un bene immobile, le somme versate a titolo di caparra confirmatoria in sede di sottoscrizione del contratto preliminare sono soggette ad IVA?

Iva sulle caparre si o no?

Per abitudine si tende a fare un grande uso sia dell’acconto che della caparra e molto spesso i due concetti vengono confusi: entrambi consistono in un’anticipazione di denaro ma sono differenti per le finalità, per le conseguenze in caso di mancata esecuzione del contratto o recesso e per le presunzioni legislative a seconda di come viene impostato il contratto di vendita.

Come annullare le cartelle esattoriali: Nulla la cartella in caso di mancata risposta da Equitalia

Richiedi assistenza per valutare la tua posizione o ricevere fac simile di istanza di annullamento

Come annullare le cartelle esattoriali: Nulla la cartella in caso di mancata risposta da Equitalia

La legge di stabilità n. 228 del 2012, ha introdotto l'annullamento in autotutela delle cartelle esattoriali, disciplinando che il contribuente, raggiunto da una cartella illegittima, possa chiedere in autotutela la sospensione della riscossione nonché l'annullamento in via amministrativa delle partite iscritte a ruolo, fissando anche un termine perentorio per ottenere lo sgravio in autotutela ovvero 220 giorni.  Per valutare se sussistono cause di illegittimità delle tue cartelle esattoriali o ricevere fac simile pronto da firmare e spedire dell’istanza di annullamento contatta il  NUMERO VERDE 800.19.27.52 oppure invia una mail a CONTENZIOSO@NETWORKFISCALE.COM 

TARI: errori da parte dei Comuni nel calcolo della parte variabile della tassa, richieste di rimborso ed impugnazione degli atti pervenuti

Come difendersi ed iter per chiedere rimborso

  • 31 gennaio 2018
  • Autore: la redazione
  • Numero di visualizzazioni: 31319
  • 0 Commenti
TARI: errori da parte dei Comuni nel calcolo della parte variabile della tassa, richieste di rimborso ed impugnazione degli atti pervenuti

Il MEF  (Ministero dell'Economia e delle Finanze) con circolare 1/DF del 20.11.2017  ha chiarito in modo cristallino l’errore commesso dai Comuni ed Enti di Riscossione nel computo della Tari. "Con riferimento - si legge nella circolare del Mef - alle pertinenze dell'abitazione, appare corretto computare la quota variabile una sola volta in relazione alla superficie totale dell'utenza domestica". 

Scadenzario tributario: verifica la data entro il quale poter impugnare l’atto notificato e presentare ricorso

guida al calcolo dei termini per impugnare l'atto prodromico

Scadenzario tributario: verifica la data entro il quale poter impugnare l’atto notificato e presentare ricorso

Il termine per poter presentare ricorso è di 60 giorni, dalla data di notifica dell’atto prodromico, prestando attenzione sia alla sospensione dei termini feriali dal 1° agosto al 31 agosto, sia al fatto che l’anno possa essere o meno bisestile. 

EDILIZIA E COSTRUZIONI: METODOLOGIE DI CONTROLLO DA PARTE DELLA AGENZIA DELLE ENTRATE

Conoscere le metodologie di controlli della GDF e della AE per tutelarsi in via preventiva

EDILIZIA E COSTRUZIONI: METODOLOGIE DI CONTROLLO DA PARTE DELLA AGENZIA DELLE ENTRATE

Pubblicata sul sito della Agenzia delle Entrate, una importante guida sulla metodologia di controllo delle Aziende attive nel settore Edile.

Che fine fanno i pignoramenti se avete aderito alla rottamazione Equitalia?

Guida fiscale pignoramenti Equitalia 2017

Che fine fanno i pignoramenti se avete aderito alla rottamazione Equitalia?

Chiariamo che fine fanno i pignoramenti già "scattati" se avete aderito nei termini (entro il 21 aprile 2017) alla rottamazione delle cartelle esattoriali e cosa invece Equitalia non potrà più fare se avete scelto la sanatoria dei ruoli 2017 prima dell'avvio delle procedure esecutive.

Quali beni il Fisco non potrà mai togliervi se non avete pagato le tasse?

Guida fiscale pignoramenti Equitalia 2017

Quali beni il Fisco non potrà mai togliervi se non avete pagato le tasse?

Con questa guida pratica analizziamo come funziona il pignoramento, quali beni sono pignorabiliquali invece il Fisco non potrà mai togliervi se non avete pagato le tasse! 

Cartella di pagamento mai ricevuta ma per Equitalia è stata regolarmente notificata: come difendersi? Cassazione a Sezioni Unite con i consigli pratici.

Guida pratica all’impugnazione delle cartelle esattoriali 2017

Cartella di pagamento mai ricevuta ma per Equitalia è stata regolarmente notificata: come difendersi? Cassazione a Sezioni Unite con i consigli pratici.

Un contribuente viene a conoscenza di un’iscrizione a ruolo nei propri confronti tramite una verifica presso gli sportelli di Equitalia e l’Ufficio gli rilascia l’estratto di ruolo sostenendo di aver provveduto alla regolare notifica della cartella di pagamento. Il contribuente in tal caso potrà difendersi attraverso l’impugnazione anche se non ha mai ricevuto la cartella? Se si, come? Come fare se sono già decorsi i termini di opposizione? 

Come va costituita l’impresa familiare per godere delle agevolazioni fiscali? Cassazione Tributaria 2017

Guida giuridico-fiscale impresa familiare 2017

Come va costituita l’impresa familiare per godere delle agevolazioni fiscali? Cassazione Tributaria 2017

Se l’impresa  familiare non è stata costituita con atto pubblico o scrittura privata autenticata, l’Agenzia delle Entrate potrà emettere avvisi di accertamento di un maggior reddito rispetto a quello dichiarato? Ecco una guida pratica e le indicazioni della Cassazione per avviare correttamente la vostra impresa familiare e non incorrere in errori formali che paghereste a caro prezzo di fronte al Fisco

L’istanza di pagamento rateale costituisce acquiescenza e rinuncia al ricorso? Quali sono i riflessi processuali e/o amministrativi ? Le risposte della Cassazione

Guida fiscale all’ acquiescenza 2017

L’istanza di pagamento rateale  costituisce acquiescenza e rinuncia al ricorso? Quali sono i riflessi processuali e/o amministrativi ?  Le risposte della Cassazione

Se un contribuente chiede il pagamento rateizzato delle imposte, ciò equivale a prestare acquiescenza ? In tal caso e nell’ipotesi di riconoscimento espresso del debito, il contribuente decade dal diritto di impugnare  l’atto di accertamento? Risolviamo i quesiti formulati  alla luce dell’ultima sentenza della Cassazione del 17 febbraio 2017 puntualizzando anche i risvolti a livello processuale /amministrativo .

Rottamazione cartelle Equitalia 2017 prorogata al 21 aprile. Come aderire, istruzioni sul pagamento rateale e statistiche sulle istanze presentate.

Guida alla rottamazione delle cartelle Equitalia 2017

Rottamazione cartelle Equitalia 2017 prorogata  al 21 aprile. Come aderire, istruzioni sul pagamento rateale e statistiche sulle istanze presentate.

I contribuenti che non hanno fatto in tempo ad aderire alla sanatoria Equitalia entro il 31 marzo 2017, possono tirare  un sospiro di sollievo perché con il Decreto Legge n 36/2017  tale termine è stato ufficialmente prorogato “in extremis”  al 21 aprile. Vediamo con questa guida in pillole come funziona la “definizione agevolata delle cartelle”, come aderire, e come e  in quali percentuali sono ripartite le rate se non si sceglie il pagamento in un’unica soluzione.  

Se l’accertamento con adesione fallisce, il contribuente potrà prestare acquiescenza? Il caso pratico

Guida fiscale all’accertamento con adesione e all’ acquiescenza 2017

Se l’accertamento con adesione fallisce, il contribuente potrà  prestare acquiescenza? Il caso pratico

Tizio, a seguito della notifica di un avviso di accertamento,  propone istanza di accertamento con adesione ma, nell’impossibilità di definire un accordo con l'agenzia delle Entrate, viene emesso un verbale negativo. Tizio, per far valere le proprie ragioni verso il Fisco, dovrà presentare ricorso tributario oppure potrà  avvalersi dello strumento dell’acquiescenza,  potendo così ottenere  la riduzione delle sanzioni senza sobbarcarsi i costi del contenzioso tributario?
 

Qual è la differenza tra accertamento con adesione ed acquiescenza e come vanno pagate le imposte? Quali sono le tre opzioni consigliabili al contribuente che riceve un avviso di accertamento ?

Guida fiscale all’accertamento con adesione e all’ acquiescenza 2017

Qual è la differenza tra accertamento con adesione ed acquiescenza e come vanno pagate le imposte? Quali sono le tre opzioni consigliabili al contribuente che riceve un avviso di accertamento ?

L'acquiescenza all'avviso di accertamento, proprio come  l'accertamento con adesione, costituisce uno strumento stragiudiziale di definizione del rapporto tributario al fine precipuo di evitare liti fiscali e “decongestionare” la mole di contenzioso determinando un  abbattimento delle sanzioni. Con questa guida pratica analizziamo il diverso funzionamento tra i due istituti tributari, come versare le imposte in tali casi e quali sono le tre strade percorribili dal contribuente che si vede recapitare un avviso di accertamento

Come si attiva il nuovo reclamo/ mediazione contro gli atti di accertamento, cartelle esattoriali, fermo amministrativo, ipoteca, atti catastali e degli Enti locali e come si redige il ricorso?

Guida giuridico – fiscale procedura di reclamo/ mediazione tributaria 2017

Come si attiva  il nuovo  reclamo/ mediazione contro gli atti di accertamento, cartelle esattoriali, fermo amministrativo, ipoteca, atti catastali e degli Enti locali e come si redige il ricorso?

Con questa guida pratica illustriamo come dal 2016 va  presentato il nuovo reclamo/mediazione, quali altri atti vanno impugnati con questo strumento e come può concludersi il relativo procedimento amministrativo sia in caso di esito positivo che negativo , indicando il contenuto del  ricorso utile a tal fine.  

Istanza di adesione all’avviso di accertamento: Computo dei termini

Guida fiscale all’adesione all’avviso di accertamento

Istanza di adesione all’avviso di accertamento: Computo dei termini

L’istanza di adesione, ai sensi dell’articolo 6 del D.Lgs. 218/1997, all’avviso di accertamento notificato è uno tra gli strumenti deflattivi del contenzioso maggiormente utilizzato dai contribuenti e dagli operatori del settore. Rappresenta diversi aspetti rilevanti, dalla riduzione delle sanzioni ad un 1/3 del minimo edittale, alla apertura di un contraddittorio che se “saputo” gestire, ove sono presenti certi margini.. può conferire la possibilità di evitare l’alea del contenzioso.

RSS
123456
Termini Di UtilizzoPrivacyNetwork Fiscale S.r.l.a socio 2012 - 2020 p.i. & c.f. 12059071006
Back To Top